Giovedì 3 ottobre alle 18
in sala Corgnali alla Joppi

Biblioteca 2.0? La Joppi
tra conservazione e innovazione

La scrittrice ed esperta Antonella Agnoli, insieme con l’assessore Pirone e il direttore della Joppi
Vecchiet si interrogheranno sul futuro delle biblioteche con particolare attenzione alla realtà udinese

Tra le più note esperte in Italia di biblioteche, nonché autrice di fortunati libri quali “Le piazze del sapere” e “Caro Sindaco, parliamo di biblioteche”, sarà Antonella Agnoli la protagonista, giovedì 3 ottobre alle 18 nella sala Corgnali della biblioteca Civica “Joppi” (piazza Marconi 8), di un incontro organizzato nell’ambito di “Bibliopride 2013”, iniziativa messa in campo dall’associazione Italiana Biblioteche.

La conferenza, alla quale parteciperanno anche l’assessore comunale alla Cultura, Federico Pirone, e il direttore della “Joppi”, Romano Vecchiet, è intitolata “Biblioteca 2.0? La Joppi fra conservazione e innovazione”.

Agnoli, affronterà uno dei più dibattuti temi che in tutto il mondo stanno  animando il dibattito sugli strumenti dell’informazione e le loro istituzioni, ovvero il futuro delle biblioteche pubbliche. Soppiantate definitivamente da Internet, o ancora luoghi di socialità e di identità collettiva? Aule studio per studenti universitari, dove i libri fanno “tappezzeria” attorno alle pareti, o imprescindibili centri di cultura per le immense risorse che contengono e la perizia di chi rintraccia le informazioni più attendibili? A queste domande, con specifica attenzione alla realtà udinese, Antonella Agnoli cercherà di rispondere, offrendo una panoramica aggiornata di ciò che all’estero si va realizzando, e illustrando i più riusciti esempi di biblioteche aperte alle città che le accolgono.