Quasi 300 i ragazzi coinvolti il 6 ottobre lungo le piazze del centro

Anche a Udine l’Ecorienteering
di Gianmaria Missaglia

A dieci anni dall’edizione svoltasi a Gradara (PU), il capoluogo friulano
ospita una nuova edizione dell’evento organizzato dalla Uisp
in collaborazione con Gio.Na e il Comune di Udine

Dopo l’esperienza di Gradara (Pesaro-Urbino) nel 2002, anno della scomparsa di Gianmario Missaglia, storico presidente nazionale della Uisp, l’Unione italiana sport per tutti rilancia, dieci anni dopo a Udine, questo grande evento organizzato in collaborazione con il Comune e con Gio.Na. La manifestazione, che si terrà sabato 6 ottobre nel centro storico del capoluogo friulano vedrà la partecipazione di settantacinque squadre per un totale di quasi 300 ragazzi di sette scuole cittadine che, muniti di mappa, andranno a caccia di indizi per poter raggiungere la tappa successiva e, quindi, la vittoria.

“Questa manifestazione, che abbiamo voluto portare anche a Udine – spiega il sindaco Furio Honsell che riveste anche la carica di presidente nazionale di Gio.Na-Città in gioco –, coniuga l’orienteering, e, quindi, la trasformazione dello spazio urbano in un ambito ludico-sportivo, con elementi urbanistico-architettonici attraverso domande sulla storia, sui diritti di cittadinanza, sull’ambiente, sull’ecosostenibilità o con quesiti ludico-matematici. Non un semplice gioco, dunque, ma un’attività che promuove i valori dello sport per tutti, dell’inclusione sociale e dell’accessibilità. Un’occasione per cogliere – conclude – gli aspetti della storia, dell’umanità, della democrazia partecipativa e della socializzazione, promuovendo, al contempo, sani stili di vita”.

“Ecorienteering – Un altro sport è possibile”, il gioco ludico-didattico inventato da Missaglia per unire le varie facce dello “sportpertutti”, prenderà dunque vita nel centro storico di Udine (tra le piazze Libertà, Matteotti, Venerio e XX Settembre) grazie alla collaborazione tra Uisp, Fiso (Federazione italiana sport orientamento) del Friuli Venezia Giulia, ufficio scolastico provinciale VIII Miur (terr. Udine) e Comune di Udine. Sette le scuole complessivamente coinvolte, Zanon, Marinoni, Ceconi, Copernico, I.C. Tavagnacco, scuola media Uccellis e scuola media “The Mills” per un totale di 284 alunni tra terza media e prima superiore.

“La manifestazione – dichiara la presidente della Uisp del Fvg, Federica Rossi – si realizza a dieci anni dalla realizzazione di Gradara Ludens e della costituzione GioNa, per ricordare Gianmario Missaglia ideatore dell’Ecorienteering. Nel 2011 Gio.Na e Uisp – prosegue – hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per la promozione sul territorio nazionale della Giornata Mondiale del Gioco e per lo sviluppo di iniziative comuni nel campo della promozione dei diritti, dell’educazione, della salute e del tempo libero. Questa manifestazione – conclude – è stata inoltre inserita dalla Uisp nazionale all’interno del calendario internazionale di Move Week, la settimana di ‘sportpertutti’ promossa dall’Isca, l’International Sport and Culture Association. Nei venti paesi aderenti all’Isca, infatti, si realizzano ottanta eventi. L’obiettivo è quello di sensibilizzare i cittadini europei sull’importanza che l’attività motoria ricopre nell’ambito della salute”.

Qual è la dinamica del gioco? Sarà necessario sapersi orientare nello spazio, saper leggere e interpretare una mappa, scegliere il percorso più idoneo per raggiungere i punti indicati ed avere delle buone capacità logiche e una buona preparazione culturale, perché non sarà sufficiente portare a termine tutto il percorso senza errori, ma si dovrà anche rispondere correttamente a delle domande messe sulle lanterne che si trovano sui vari punti da raggiungere. Le domande rientrano in tre diversi ambiti, logico-matematico, di cultura locale e di educazione alla cittadinanza.

Completate tutte le tappe previste, ogni squadra si recherà poi al tavolo della giuria che controllerà l’esattezza delle risposte. La vittoria, infine, spetterà alla squadra che concluderà tutte le frazioni previste nel minor tempo possibile e alle 12 è prevista la conclusione del gioco, con le premiazioni e gli interventi finali.

La manifestazione, organizzata dal responsabile dell’iniziativa, Raffaella Basana, e che vedrà l’attiva partecipazione dell’ufficio Ludobus del Comune, sarà preceduta nella serata di venerdì 5 ottobre da un’iniziativa per ricordare la figura di Gianmario Missaglia e il suo pensiero, che negli anni ’90 ha schiuso le porte in Italia all’idea di sportpertutti così come oggi lo conosciamo e interpretiamo.

Gianmario Missaglia (Senago 1947 – Milano 2002) è stato presidente dell’Arci Milano dalla metà degli anni ‘70, sino al 1981. Poi segretario nazionale Uisp, sino al 1986 e, da quell’anno, presidente nazionale sino al 1998. Era nello staff nazionale di Libera e nel consiglio nazionale di Legambiente. Giornalista e direttore di riviste di sport per tutti e di terzo settore. È autore di testi sui temi ambientali e sportivi.

Per tutte le informazioni è possibile contattare la Uisp di Udine telefonando allo 0432 640025.

In foto:

in alto la manifestazione svoltasi a Gradara 10 anni fa

in basso un momento della presentazione dell’edizione udinese (a sinistra il sindaco Honsell, a destra la presidente Fvg della Uisp, Federica Rossi)