Molti i servizi che possono essere
richiesti anche nelle circoscrizioni

Anagrafe del Comune, una “stazione”
dove si incrociano persone e servizi

Successo per le prenotazioni online delle carte di identità, a breve saranno aggiunti
altri orari. La curiosità: a prenotarsi per prima su internet una coppia di settantenni

Oltre mille e cento ogni settimana. Sono tante, e in numero sempre crescente, le persone che varcano la soglia degli uffici anagrafe del Comune di Udine. Per rinnovare una carta di identità, iscriversi nelle liste anagrafiche, chiedere informazioni sulle bollette net, cambiare la propria residenza o per richiedere duplicati o nuove iscrizioni per il tesserino sanitario,per cambiare il proprio medico di base, oppure per le pubblicazioni di matrimonio e denuce di nascita. Senza contare tutte le esigenze legate alle elezioni elettorali come, ad esempio, il semplice ritiro della propria scheda o, infine, lo sportello per stranieri dove il personale parla inglese, francese e rumeno.

“Una sorta di stazione dove si incrociano persone e servizi”, così i dipendenti del Comune amano definire l’anagrafe di via Beato Odorico da Pordenone. Una grande stazione dove è possibile rivolgersi per le più disparate esigenze, non solo legate alle pratiche comunali, ma anche per diversi altri servizi legati al cambio di residenza. Basti pensare che un cittadino che, ad esempio, entra per un’iscrizione anagrafica al Comune di Udine può ora risolvere contemporaneamente diverse incombenze come un automatico cambio anagrafico per la patente di circolazione, per la tessera sanitaria, per l’iscrizione alla Net (l’azienda municipalizzata per la raccolta dei rifiuti). E la comunicazione viene, sempre in automatico, inviata anche all’Inps e all’Agenzia delle entrate senza doversi più recare di persona negli altri uffici sparsi per la città.

“È meglio che tra gli uffici degli enti pubblici siano i bit a muoversi e non le persone o le carte”, commenta l’assessore all’Innovazione e all’Anagrafe del Comune di Udine Paolo Coppola. “Ci muoviamo costantemente nell’ottica della semplificazione e della dematerializzazione – spiega –. Grazie a software di nuova generazione e ad accordi sottoscritti con diversi enti pubblici, in molti casi i cittadini non devono più portare dei certificati dell’anagrafe per svolgere delle pratiche richieste da altri uffici”.

La “rivoluzione” informatica portata avanti in questi anni, pare essere molto apprezzata dagli utenti, tant’è che la sperimentazione sulle prenotazioni online per le carte di identità non solo verrà confermata nelle due giornate inizialmente decise, il lunedì mattina e il giovedì pomeriggio, ma verrà a breve estesa anche al mercoledì mattina. “Si tratta di un servizio molto richiesto dai cittadini – prosegue Coppola – e non legato all’età. I primi udinesi che si sono iscritti online per richiedere la nuova carta di identità, infatti, sono stati due settantenni che, in coppia, sono venuti in Comune. Segno questo che le nuove tecnologie, come internet, sono sempre più usate dalle persone, soprattutto quando portano a miglioramenti nella qualità della vita e nella semplificazione delle normali pratiche burocratiche”.

Se, da un lato, dunque, le prenotazioni online hanno snellito di molto le code per questo tipo di pratiche, code che si sono iniziate a creare soprattutto dopo l’obbligo di legge di possedere una carta di identità fin dalla nascita, dall’altro era necessario creare una sala d’attesa dove i bambini potessero, nel frattempo, giocare. Ecco che allora è stata creata una nuova sala d’aspetto ricca di tanti giochi della Ludoteca comunale (ma anche molti altri regalati da alcuni dipendenti del Comune o da semplici cittadini) e numerosi libri di book-crossing pronti da per essere scambiati con altri.

Molti di quei servizi e pratiche che si possono ottenere nella sede centrale dell’anagrafe del Comune, comunque, possono essere richiesti anche nelle diverse sedi circoscrizionali sparse per la città. “Abbiamo voluto infatti – continua l’assessore – potenziare l’offerta delle circoscrizioni con nuove competenze e servizi per i cittadini, oltre a nuovi orari in modo tale da permettere alle persone di recarvisi anche durante la pausa pranzo. L’idea per il futuro – conclude Coppola – è quella di creare uno sportello polifunzionale con del personale preparato per dare informazioni su tutti i servizi del Comune, così che il cittadino possa recarsi in un unico sportello e lì ottenere direttamente ciò che cerca o essere indirizzato facilmente all’ufficio richiesto”.

Per praticità ricordiamo di seguito gli orari di apertura al pubblico dell’anagrafe di via Beato Odorico da Pordenone e quelli delle circoscrizioni

Anagrafe centrale: Il lunedì dalle 8.45 alle 16.45 con orario continuato. Dal martedì al venerdì dalle 8.45 alle 12.15, il giovedì anche dalle 15.15 alle 19 (lunedì mattina e giovedì pomeriggio prenotazioni online per le carte di identità).

Circoscrizioni: il lunedì dalle 10 alle 14, dal martedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30, il giovedì anche dalle 15 alle 18.

Per informazioni: 0432 271209 – 271704

Prenotazioni online: http://tinyurl.com/prenotaAnagrafeUdine