Al sindaco di Udine Furio Honsell la delega per le città del Nordest

A Udine la vicepresidenza
della rete italiane “Città sane”

Oltre al capoluogo friulano eletti anche Milano (città metropolitane),
Pavia (città del Nordovest), Ancona (centro) e Foggia (Sud)

Udine è stato nominata ancora una volta alla vicepresidenza della rete nazionale di “Città Sane”. Nel corso della riunione del nuovo Comitato Direttivo della Rete Città Sane OMS, svoltasi il 6 dicembre a Bologna, sono stati nominati infatti i cinque vicepresidenti, tra cui Honsell, che affiancheranno Simona Arletti, assessore del Comune di Modena, nominata Presidente lo scorso 30 ottobre.I cinque vicepresidenti sono l’assessore del Comune di Milano Pier Francesco Majorino, con delega alle città metropolitane, il sindaco del Comune di Udine Furio Honsell, con delega alle città del Nordest, l’assessore del Comune di Pavia Rodolfo Faldini, con delega alle città del Nordovest, l’assessore del Comune di Ancona Emma Capogrossi, con delega alle città del centro e l’assessore del Comune di Foggia Pasquale Pellegrino, con delega alle città del Sud.

“La qualità della vita nella città – commenta Honsell – è uno dei punti cardine di questa amministrazione. Attraverso le iniziative di Città Sane svolte a Udine, come il Pedibus, il Contratto della merenda, i Gruppi di cammino per anziani, le azioni per l’inclusione sociale, di sicurezza urbana e di contrasto a fumo e alcool, pongono il capoluogo friulano come un riferimento a livello europeo. Lo dimostra – conclude – il fatto che Udine è stata una delle prime città accreditate a livello europeo alla fase VI di Città sane”.

Il ruolo dei vicepresidenti , lo ricordiamo, è innanzitutto quello di diffondere la conoscenza della rete e le relative progettualità nei territori e nei Comuni limitrofi e nelle aree geografiche di appartenenza.