Al sindaco di Udine Furio Honsell
la delega per le città del Nord

A Udine la vicepresidenza
della rete italiana di “Città Sane”

Oltre al capoluogo friulano eletti anche Milano (città
metropolitane), Arezzo (città del centro) e Foggia (città del Sud)

Continuano i lavori della Rete Nazionale Città Sane dell’OMS per triennio che vedrà, fino al 2013, la presidenza di Modena. Nella riunione del Comitato direttivo svoltasi il 28 luglio nella città emiliana sono stati nominati i quattro vicepresidenti che affiancheranno Simona Arletti, assessore all’ambiente del Comune di Modena, nominata presidente lo scorso 14 giugno. Si tratta dell’assessore del Comune di Milano Giampaolo Landi di Chiavenna, con delega alle città metropolitane, del sindaco del Comune di Udine Furio Honsell, con delega alle città del Nord, dell’assessore Roberto Banchetti del Comune di Arezzo, con delega alle città del centro e dell’Assessore Pasquale Pellegrino del Comune di Foggia, con delega alle città del Sud. Sempre nel corso della riunione di ieri, inoltre, è stato nominato il coordinatore nazionale della rete, Daniele Biagioni, dell’ufficio Città sane del Comune di Modena.

“La qualità della vita nella città – commenta Honsell – è uno dei punti cardine del mio programma elettorale. Attraverso le iniziative di Città Sane svolte a Udine, come il Pedibus, il Contratto della merenda, i Gruppi di cammino per anziani, le azioni per l’inclusione sociale, di sicurezza urbana e di contrasto a fumo e alcool, pongono il capoluogo friulano come un riferimento a livello europeo. Lo dimostra – conclude – il fatto che Udine è stata una delle prime città accreditate a livello europeo alla fase V di Città sane e fa anche parte dell’organo direttivo della rete stessa all’interno dell’Oms”.

Anche sulla base di quanto appreso al meeting europeo delle Città Sane OMS, tenutosi a Sandnes (Norvegia) in giugno, è stato deciso di realizzare una giornata formativa per tutti gli amministratori, in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità dal titolo “Stili di vita e disuguaglianze di salute”, che affronti i temi della lotta all’obesità, delle disuguaglianze in salute e del rapporto ambiente e salute. La presidente Arletti, poi, si è impegnata anche a rilanciare la comunicazione della Rete, sia riaggiornando il sito web, sia dotando le città di una newsletter sulle novità dell’OMS e sui finanziamenti europei.

Prossimi appuntamenti previsti per il coordinamento della Rete italiana Città Sane dell’OMS saranno il convegno “Mutamenti climatici e danni alla salute” in programma ad Arezzo il 10 e 11 settembre, l’incontro nazionale ad Ancona su “Giovani, alcol e sicurezza urbana” previsto per il 6 ottobre, “Il verde e la città. Qualità ambientale, benessere sociale e salute”, convegno nazionale in programma a Modena il 15 ottobre e, infine, a Foggia per il meeting nazionale  della Rete sul tema “Alimentazione e salute: il ruolo della rete italiana Città Sane OMS”, entro la fine del 2010.